Notizie.it logo

Adriana Volpe: “Sono disoccupata, sono senza contratto”

adriana volpe

Adriana Volpe ha registrato alcuni video nei quali spiega che il suo contratto con la Rai si è concluso il 3 giugno

Adriana Volpe è molto amareggiata per quanto sta succedendo in questi giorni. La conduttrice di Mezzogiorno in Famiglia ha registrato una serie di video pubblicandoli sui social nei quali spiega che il suo contratto di lavoro con la Rai è giunto al termine il 3 giugno e che, per il momento, non ci sono novità in ballo. Sta cambiando qualcosa in Rai?

Le parole di Adriana Volpe

Negli ultimi giorni sono state numerose le voci che vedevano Adriana Volpe destinataria di una lettera di richiamo da parte della Rai per alcune sue dichiarazioni sull’operato del direttore del secondo canale Carlo Freccero. A quanto pare, questa notizia è assolutamente falsa ed è stata travisata da alcune sue interviste. Adriana, infatti, ha parlato di una lettera di richiamo, ma si riferiva a quella del 2017 in merito alla querelle avuta con l’ex collega Giancarlo Magalli. Negli ultimi giorni, la Volpe ha fatto molto discuetere, oltre che per questo, anche per il suo contratto non rinnovato.

In modo sbagliato, qualcuno ha unito la notizia distorta della lettera con la scadenza del suo contratto traendo conclusioni sbagliate. Proprio per questo motivo, la Volpe ha registrato una serie di video social con lo scopo di fare chiarezza. A didascalia dei filmati postati sul suo profilo Instagram si legge: “La lettera di richiamo risale al 2017! Mi sembra di essere stata molto chiara nelle mie interviste. Vi prego di non travisare modificando la cronologia dei fatti o facendo finta di non capire… Nessun titolo, per favore, del tipo ‘La Rai bacchetta la Volpe’. Il mio rapporto di lavoro con la Rai si è concluso il 3 di giugno: con quale criterio la Rai potrebbe mandarmi oggi una lettera di richiamo, non essendo più sotto contratto? Purtroppo, ribadisco, ho invece ricevuto la suddetta lettera nel 2017, subito dopo aver denunciato ai vertici Rai la gravità delle affermazioni postate sui social dal mio ex collega di lavoro.

Bella risposta della Rai, non credete?”. Nelle parole di Adriana si coglie, giustamente, una buona dose di amarezza. Nonostante il suo Mezzogiorno in Famiglia abbia registrato ottimi ascolti, pare che il suo programma non sia stato confermato e che, di conseguenza, anche il suo contratto abbia avuto la stessa sorte.

La rabbia di Adriana

Nei video postati su Instagram, nonostante Adriana resti sempre pacata si coglie una forte delusione di fondo. Cercando di fare chiarezza, la Volpe ci ha tenuto a sottolineare che la lettera citata da numerose testate è quella del 2017 e che lei, ad oggi, non ha nessun contratto di lavoro tra le mani. La conduttrice ha dichiarato: “Quale persona, quale donna avrà mai il coraggio di denunciare un sopruso o una violenza quando vede che chi denuncia subito dopo riceve una lettera di richiamo, poi viene demansionata e infine lasciata a casa senza contratto. Questo è l’esatto ordine delle cose. Ognuno tragga la morale che vuole.

Ritengo che sia grave quello che è accaduto perché si tratta di una società pubblica che dovrebbe, grazie anche al suo codice etico, rispettare le pari opportunità, difendere le figure dei propri dipendenti e in maniera particolare delle donne. Adesso voglio mettere la parola fine. Buone vacanze, ci vedremo a settembre e lì capiremo le novità”. Che dire? Se la situazione è davvero questa, la Rai dovrebbe solo vergognarsi. Adriana ha denunciato, ma, considerando le conseguenze, nessun altra donna si sentirà sicura nel seguire la sua strada. Un buon esempio? Decisamente no, soprattutto in un’epoca in cui stiamo lottando per ottenere la parità dei diritti. Non possiamo fare altro che aspettare settembre per capire le novità che ci presenterà Viale Mazzini, sperando, ovviamente, che la Volpe faccia ancora parte della squadra.

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

300
Fabrizia Volponi
Fabrizia Volponi nata ad Ascoli Piceno nel 1985. Laureata in "Scienze Storiche" e in "Scienze Religiose", sono da sempre appassionata di lettura e di scrittura. Divoro libri e li recensisco sul mio Blog Libri: medicina per il cuore e per la mente. Lasciatemi in una libreria, possibilmente piccolina e vintage, e sono la donna più contenta del mondo.
Leggi anche