Notizie.it logo

Achille Lauro, chi è il concorrente di Sanremo 2019

achille lauro

Al festival di Sanremo 2019 parteciperà Achille Lauro, rapper che arriva dai quartieri popolari di Roma e ha già un vastissimo seguito.

Tra i concorrenti del Festival di Sanremo ci sarà il rapper italiano Achille Lauro. Un nome che incuriosisce per i suoi richiami storico-navali e che dice poco a chi ha qualche annetto in più sulle spalle, ma sicuramente farà la gioia dei più giovani. Il rapper infatti ha un grande seguito ed è molto amato. Niente da dire, è anche bravo. Merita quindi di salire sul palco dell’Ariston e, magari, potrà portarsi dietro un po’ dei suoi fans avvicinandoli alla kermesse canora italiana più importante che ci sia.

Chi è il rapper Achille Lauro

Su Instagram Achille Lauro si fa chiamare Achille Idol e ha quasi 700 mila followers. Ogni suo post riceve centinaia di migliaia di like e altrettanti commenti. Non è un influencer, anche se di influenza sui giovani ne ha e parecchia. E’ un rapper romano tra i più famosi. Stella in ascesa che ha già avuto la possibilità di esibirsi al Circo Massimo. Tanti tatuaggi, uno stile cupo fatto di chiodo in pelle borchiato, per mantenersi fedele alle sue origini di amante del punk e di Billy Idol.

Lauro De Marinis, classe 1990, ha scelto di giocare con il suo nome di battesimo e con quello dello storico transatlantico dirottato negli anni ’80 e naufragato negli anni ’90 a causa di un incendio.

Speriamo che la carriera del rapper sia meno pregna di sventure. Sicuramente la sua imminente partecipazione al Festival di Sanremo è una notizia positiva, quindi c’è anche qualcosa che funziona, nella sua vita. L’infanzia di Achille Lauro però è stata molto difficile. Ed è da qui che arrivano le sue liriche dure e rabbiose. Gli argomenti che tratta sono quelli che ha vissuto sulla sua pelle: droga, povertà, fame. In fondo lui arriva dal quartiere Conca d’Oro di Roma, dove ci sono le case popolari e la gente non se la passa molto bene.

La partecipazione a Sanremo

Vedere Achille Lauro sul palco di Sanremo sarà un grande show. Ormai siamo abituati ad artisti tatuati e originali, ma le sue liriche saranno quelle che faranno la differenza. Un grande traguardo che non significa assolutamente che l’artista si stia rammollendo. Anzi, il palco dell’Ariston è una splendida vetrina per portare ancora più lontano i suoi messaggi.

Pensare che sono passati solo sette anni da quando, nel 2012, Lauro ha cominciato a pubblicare le sue canzoni.

L’aiuto è arrivato dal fratello maggiore e dal collettivo rap Quarto Blocco. Non certo dai genitori, che non vivevano nemmeno più a Roma e si erano sempre interessati poco a lui. Il primo vero lavoro discografico serio è Achille Idol Immortale del 2014. Nel 2015 il secondo album Dio c’è, subito seguito nel 2016 da Ragazzi Madre. Con l’aumentare della fama e della popolarità l’artista sta raggiungendo un pubblico più vasto. E’ il suo intento, che persegue con ironia feroce e musica molto ritmata, con influenze molto varie. Si trova qualcosa del trap nella sua musica, ma anche dei ritmi sudamericani ed in particolare brasiliani. Di sicuro a Sanremo avrà un grande successo e nulla da invidiare a personaggi più famosi della scena musicale italiana.

© Riproduzione riservata
Leggi anche